Sentiero del Tartufo

Montà
1h 20min
5,40
170 m
85% naturalistico, 15% asfaltato
Difficoltà: EE (Escursionisti Esperti)
GPS

Il sentiero del Tartufo si snoda, per una lunghezza complessiva di 5.4 km, lungo le piste ombrose dei trifolao, i cercatori del pregiato Tartufo bianco delle Rocche, risalendo lungo vigne aggrappate a terreni sabbiosi e costellate dai ciabòt di tutte le forme in un percorso naturalistico ad anello. Il tartufo delle Rocche è considerato uno dei migliori in circolazione: più profumato rispetto a quello rinvenuto in campo, assume forme tondeggianti e regolari grazie alla natura marnosa dei terreni, caratteristica particolarmente apprezzata in cucina perchè rende più facile la pulizia del tartufo.

ITINERARIO

Il Sentiero del Tartufo ha inizio dal centro di Montà d'Alba, in piazza Vittorio Veneto, dov'è possibile parcheggiare l'auto. Da qui si percorrono via Cavour e via Roma, che portano al centro storico pedonale del borgo di sommità di Montà, dove si possono ammirare la torre campanaria e la piazza della vecchia Parrocchia con la chiesa di S. Antonio Abate. Da qui si prosegue su via Morra, fiancheggiando il castello cinquecentesco dei Morra Lavriano all'ombra del suo Parco,e, dopo un centinaio di metri, si può imboccare sulla destra il sentiero naturalistico vero e proprio, seguendo le paline segnaletiche poste lungo tutto l'anello. Dalla sommità del borgo si scende progressivamente verso il fondo ombroso delle Rocche, che, con le loro pareti sabbiose e terreni marnosi costituiscono un habitat favorevole per la crescita del pregiato tartufo bianco d'Alba. Il fondovalle è luogo tartufigeno d'ecccellenza, ma si può anche notare un' insolita diffusione di canne di bambù di importanti dimensioni, che erano un tempo utilizzate come pertiche per la raccolta delle castagne. Il percorso si inerpica poi lungo l'opposto versante collinare, risalendo dal fitto bosco verso le assolate vigne e i ciabòt dei contadini.

L'anello naturalistico prosegue quindi in un'area pianeggiante coltivata a tratti a vigne, noccioleti, frutteti, con la presenza di qualche imponente esemplare di castagno, incrocia il Centro Outdoor Valle delle Rocche, dove è possibile fare attività sportive organizzate, e raggiunge nuovamente il castello Morra Lavriano e il borgo storico di Montà, chiudendo così l'anello.

AVVERTENZE

E' uno dei 5 Sentieri tematici ad anello presenti a Montà d'Alba. Tutti i Sentieri sono palinati; ed è possibile prolungare l'itinerario incrociando gli altri sentieri presenti. 

Si raccomanda sempre di munirsi della cartina, di dotarsi di scarpe adatte alle escursioni su fondi sconnessi, eventualmente di bastone o racchette da escursionismo. Nel periodo primaverile / estivo è consigliabile portarsi nello zainetto dell'acqua da bere e una barretta energetica.

Il sentiero non è consigliato per l'utilizzo in mountain bike per via del tracciato molto tecnico.

TORNA A TUTTI I SENTIERI
Condividi questo articolo
STAMPA    la pagina è ottimizzata per la stampa formato A4

Storia di Montà

di BALDASSARRE MOLINO
Il volume sulla storia di Montà, dalle origini al Settecento, con mappe, ricostruzioni grafiche, e la versione integrale degli Statuti di Montà del 1501 | 445 pagine a colori.
€ 25.00 - Subito disponibile

ROERO,
flora spontanea e vegetazione

di FRANCO ROTA
La grande opera sugli aspetti morfologici, geologici, idrografici e climatologici del Roero | 383 pagine a colori.
€ 25.00 - Subito disponibile

ROERO,
repertorio artistico

di WALTER ACCIGLIARO
La grande opera sull'arte dei Comuni del Roero | 572 pagine a colori.
€ 35.00 - Subito disponibile

ROERO,
repertorio storico

di BALDASSARRE MOLINO
La grande opera sulla storia dei Comuni del Roero | 380 pagine a colori.
€ 35.00 - Subito disponibile